Oltre il Tempo: Dior St Honoré di Luca Caputo

Una delicata chiusura girevole, la silhouette ben definita, le curve sinuose, la pelle liscia, le iniziali ‘’CD’’ splendono di aro anticato: il nuovo oggetto del desiderio, l’ultima creazione di Maria Grazia Chiuri. Madame e Monsieur, la tote “Dior St Honoré”.

St Honoré, celebre distretto della capitale francese e custode dei segreti del savoir-faire e del lusso della moda parigina, dona il nome alla nuova it-bag. Raffinata, pratica ed esclusiva. Incarnazione di un’eleganza che va oltre il tempo. Disponibile in pelle di vitello box o pelle granulata, declinata in blu, nero, latte o sabbia; in poco tempo è già divenuta un must-have, grazie anche alla tracolla che dona un’ulteriore praticità.

Dai manici cuciti al lato interno della borsa, alla pattina dal design rovesciato che nasconde due scomparti interni fino al fermaglio girevole con le iniziali che si ispira al sigillo dei flaconi di profumo ”Christian Dior”, terminando alla firma “30 Montaigne” goffrata sul retro. Sono questi i dettagli di un nuovo concetto di lusso arricchisce ulteriormente la linea 30 Montaigne.

Dior St Honoré: nuovo simbolo di eccellenza e rinnovata creatività, nel segno di un adizione che non smette di andare avanti e di far sognare. Semplicemente CD.

Luca Caputo

In alto: foto tratta da Dior.com.

Galleria: foto tratte da Dior.com.

Lascia un commento