Come Mai Prima D’Ora: Jason Wu di Luca Caputo

‘’Fino a quel momento, in vita mia avevo indossato poche volte un abito da sera, ma la creazione di Jason Wu riuscì a fare un piccolo miracolo: mi fece sentire leggera, bellissima e libera, proprio quando cominciavo a pensare di aver esaurito le mie energie. Quel vestito evocava la metamorfosi da sogno della mia famiglia, la promessa insita in tutta questa esperienza, trasformandomi, se non in una vera e propria principessa al ballo, almeno in una donna capace di salire su un altro palcoscenico.’’

Questo prezioso ricordo della First Lady Michelle Obama è intriso nelle parole della sua biografia ‘’Becoming. La mia storia’’, ma pochi posso immaginare cosa ci sia dietro. L’ansia, il timore, che hanno percosso un giovane e delicato ragazzo che pochi giorni prima dell’evento era impegnato nelle ultime rifiniture, portando a termine l’impresa di creare un’abito che incarnasse una resurrezione. E lui, dalle mani aggraziate ed esperte, dall’attento sguardo a mandorla, gli ha dato la forma di un candido abito mono spalla con gonna effetto cascata. Delicati fiori di organza e cristallo lo impreziosivano. Da quel giorno il nome di Jason Wu è entrato nella storia.

Ragazzo esile e giovanissimo, lo stilista taiwanese, da creatore di abbigliamento per bambole freelance, (suoi i celebri marchi ”Jason Wu dolls” della Integrity Toys e “Fashion Royalty”) ha incantato con le sue creazioni Ivana Trump, January Jones ed Amber Valletta; arrivando in breve tempo tra i designer più richiesti.

Vincitore di numerosi premi, nel 2006 lancia la sua prima linea di prêt-à-porter; ma la consacrazione arrivò con l’attenzione di Michelle Obama, che lo scelse come designer dei suoi abiti per l’Inaugural ball  e per il suo ritratto sulla cover di Vogue.

Da allora la parabola di Wu è in continua ascesa. Le sue collezioni sofisticate e raffinate ma insite di un minimalismo e un di modernismo del tutto orientale, continuano ad incantare clienti di tutto il mondo; e la sua stella ha iniziato a brillare solo ora.

Luca Caputo

In alto: foto tratta da DuJour.

Galleria: foto tratte da Jasonwustudio.  

Lascia un commento