Bellezza

L’Esempio di Giorgia Crudo

Settantunesima Edizione del Festival di Sanremo. Oltre la musica, un palco dai risvolti un po’ politici e che detta Moda; artistica e sociale. Dai quadri di Achille Lauro ai fiori per Fedez, sempre un Festival che racconta l’Italia che è, o quella che vorrebbe essere. Grandi protagonisti i Måneskin, vincitori del Festival, che hanno stregato oltre che con la loro musica anche con i loro look dal ricercato stile gipsy-rock: corsetti, body trasparenti e corpi velati, sempre al limite del politicamente corretto, sempre a passare il fantomatico confine tra ciò che che è maschile e ciò che è femminile, percorrendo la strada del genderless.

A spiccare è il leader Damiano che sconvolge, seduce e provoca, donne ma anche uomini. Tante casalinghe confessano di sognarlo nudo coperto di glitter oppure, racconta l’artista, al firmacopie quando si presentano madri con figli piccoli, Victoria De Angelis si prende cura dei ragazzini mentre le madri gli sussurrano: “Ti posso dare un bacetto, ti posso toccare il culo?”

Un personaggio, un icona, che più di tutti, soprattutto nel campo della bellezza è diventato ambasciatore del genderless. I suoi trucchi, che tendono a valorizzare lo sguardo, lasciando sopracciglia e labbra naturali, non sono altro che l’esaltazione di una sensuale mascolinità. Lui sdogana il make-up per uomo, anzi lo rende desiderabile.

Durante la prima serata, tutta la band opta per un look punk, anni Ottanta. Il make-up punta su uno smokie eyes nero, con dei punti luce, ma Damiano, osa di più, mettendo sulle labbra un rossetto nero opaco, creato con una matita occhi di Yves Saint Laurent e con applicata sopra una leggera sfumatura di rossetto mat, Rouge Pur Couture The Slim n.21.

C’è ancora chi fatica a mettere insieme due parole : uomo/make-up. Invece è per tutti. Lui ne è l’esempio.

Giorgia Crudo

In alto: foto tratta da DonnaPOP.

Galleria: foto tratte da Pinterest.it, Gazzetta del Sud, Instagram Mac Cosmetics Italia.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: