La Fine del Gioco: Peter Beard di Luca Caputo

Un sangue fremito di passione. Un estro e un temperamento autentico e forte, accompagnati da una sensibilità fuori dal comune. Quel sangue, che è stato versato tra i boschi dello Stato di New York; era del celebre artista e fotografo Peter Beard, una personalità unica e inimitabile, scomparso a 82 anni in circostanze poco chiare, nelle foreste che circondavano la sua tenuta.

Il mondo dell’arte, della Moda e della fotografia lo piange. Una fine triste e amara certo, ma che continuerà ad accrescere il suo mito di uomo che dopo aver assaporato pienamente la vita, si è ricongiunto, in un lungo simbolico, a ciò che più amava: la natura.

«La mia vera preoccupazione è la distruzione della natura a livello globale. Abbiamo dimenticato totalmente su cosa si basa l’evoluzione e quanto sia importante la diversità in natura. É il concetto alla base della sopravvivenza». Parole che esprimevano il suo vero amore, fonte d’ispirazione dei lavori più celebri.

Artista, fotografo e avventuriero. Piacente e carismatico, era amico di Andy Warhol e Truman Capote, ma anche stimato da Salvador Dalì e Francis Bacon. Innumerevoli editoriali di Vogue portano la sua firma; collaborò e contribuì a lanciare modelle di fama mondiale come Veruschka e Iman. Seguì i Rolling Stones in tour. Poliedrico ed intenso, era sempre contraddistinto da un punto di vista unico con la sua lente.

Celebri i suoi scatti con modelle diafane tra i paesaggi incontaminati dell’Africa. Continente da lui prediletto e del quale ha raccontato la decadenza; tramite le immagini, brusche e toccanti, degli animali uccisi dai bracconieri e il racconto per immagini de La mia Africa, dell’ amica e scrittrice danese Karen Blixen.

Il suo capolavoro può essere considerato: The End of the Game del 1965; che narra la drammatica scomparsa degli elefanti in Kenya.

Afflitto da demenza senile, scomparve il 31 Marzo 2020 per essere poi ritrovato il mese dopo. Lì nel verde di un bosco, è spirato. Tra ciò che più amava è terminato il suo gioco.

Luca Caputo

In alto: foto tratta da Twitter.com.

Galleria: foto tratte da Tumbral.com, Peterbeard.com, Fineart.ha.com. 

Lascia un commento