Adieu Karl.

Solo pochi giorni fa, sotto le volte Art Nouveau del Grand Palais è stata presentata l’ultima collezione creata dal genio per la Maison Chanel; un evento dove l’ammirazione per la bellezza, palpabile con mano, delle creazioni, si miscela alla malinconia di quando ci si affoga nei ricordi. Quello che è sempre stato adesso è scomparso per sempre. Karl Lagerlfeld è morto il 19 Febbraio 2019. La camelia bianca tra le mani di Penélope Cruz, le lacrime di Mariacarla Boscono e gli sguardi di incoraggiamento di Cara Delenvigne, riassumono come non mai il dolore della sua perdita ma anche la sua eredità: portare sulle spalle il proprio passato e non smettere mai di andare avanti.

Un uomo, prima che una leggenda; le cui origini sono avvolte nel mistero, da lui stesso costruito. Un uomo che ha lottato silenziosamente per ciò che amava, con impegno e sacrificio. Fino all’ultimo dei suoi giorni, non ha mai smesso di lavorare, se stava male come si dice, non lo dava a vedere. Testardo a momenti maniacale, ha creato qualcosa di più creativo dell’arte stessa, che resterà impresso nella Storia. Ha fondato una casa di moda che porta il suo nome, ha riscritto i codici di Chanel e segnato la strada di Fendi. A 84 anni riusciva, nonostante l’età a dare al mondo quello che non sapeva ancora di volere. Il Kaiser, com’era chiamato, per il suo immenso potere e le sue origini tedesche, ci lascia il ricordo di un uomo umile e lavoratore, che amava la vita celebrandola con lavoro e sacrificio. Ed è quest’immagine, oltre il genio creativo e la leggenda, che ispirerà le generazioni successive dei designers. È quest’immagine che deve toccare la gente comune, che non lo conosceva e non lo seguiva, alla notizia della sua morte.

A poche ore dalla sua scomparsa Chanel ha annunciato il nuovo Direttore Creativo. Si deve sempre andare avanti, come vorrebbe lui. Firmato: Karl Lagerfeld.

Luca Caputo

In alto: foto tratta da www.marionhume.com.

Galleria: foto tratte da ww.marionhume.com, Mode – NewsGo, crisstylephoto.com.

Lascia un commento