Il Sogno Segreto di Luca Caputo

Si sarebbe dovuto celebrare il 29 Maggio 2020, nella Chapel Royal di St.James’s Palace. A seguire il ricevimento nei giardini di Buckingham Palace. Fasto mediatico, pompa magna e teste coronate che figuravano tra gli invitati: tutto quello che ci si aspettava dall’ennesimo royal wedding, intriso di glamour e tradizione, che possa far sognare la gente comune e passare dall’essere evento a simbolo. E invece no. Segretezza, lusso discreto e intimità sono state le parole chiave del primo royal wedding della famiglia reale britannica a porte chiuse da 235 anni. Quello tra la Principessa Beatrice di York, nipote della Regina Elisabetta II ed Edoardo Mapelli Mozzi, inglese, ma originario di una nobile famiglia lombarda; è stato un matrimonio sobrio, ma raffinato, intimo e personale; che non ha mancato di pizzicare le corde del cuore della gente.

Dopo l’annullamento della data ufficiale per il lockdown da COVID-19, il 7 Luglio 2020 la coppia ha potuto finalmente coronare il suo sogno d’amore. La piccola porta della Royal Chapel All Saints, del Royal Lodge di Windsor, residenza dei genitori della sposa, era incorniciata dai delicati toni pastello di raffinate composizioni floreali. Appena venti invitati; la sposa fasciata in un meraviglioso abito di Norman Hartnell del 1961, appartenuto alla Regina e rimodellato appositamente da Angela Kelly (si sussurra sia stata una seconda scelta). La tiara della Regina Mary, già indossata nel giorno delle proprie nozze, sia dalla Regina, sia dalla Principessa Anna; splendeva tra i capelli di Beatrice.

Dell’ organizzazione, in soli dodici giorni, si sono occupate, Sarah Ferguson e Nikki Williams-Harris, amiche da sempre e madri della coppia. La sorella Eugenie, damigella d’onore e Wolfie, il figlio di Edoardo, testimone del padre. Gli ultimi dettagli sono stati decisi durante la prova fissata per il giorno precedente. Dopo la cerimonia religiosa, il rinfresco è stato servito sui prati, con musica nell’aria, sotto un tendone che portava il nome del Duca di York, padre della sposa.

Un evento semplice ma ricco di fascino e sentimento; che ha, ancora una volta, regalato un sogno unico, come solo la royal family sa fare. Al termine risuonavano le parole della poesia:‘’ Il tuo cuore porterò con me’’di E.E.Cummings; che Edoardo ha regalato alla sua Beatrice.

‘’Il tuo cuore lo porto con me. Lo porto nel mio. Non me ne divido mai. Dove vado io, vieni anche tu, mia amata. Qualsiasi cosa sia fatta da me, la fai anche tu, mia cara.
Non temo il fato perché il mio fato sei tu, mia dolce. Non voglio il mondo, perché il mio, il più bello, il più vero sei tu. Questo è il nostro segreto profondo radice di tutte le radici germoglio di tutti i germogli e cielo dei cieli di un albero chiamato vita, che cresce più alto di quanto l’anima spera, e la mente nasconde. Questa è la meraviglia che le stelle separa. Il tuo cuore lo porto con me, lo porto nel mio.’’

Un sogno, che Edoardo e Beatrice hanno realizzato, in segreto.

Luca Caputo

In alto: foto tratta da Eco di Bergamo.

Galleria: foto tratte da Parent Security Online, Amica, Corriere.it

Lascia un commento