I Vestiti dell’Imperatrice di Luca Caputo

I broccati, le sete ma ancora: pelle, ricami e sbuffi di tulle. Trecento novantasette tra creazioni Haute Couture e Prêt-à-Porter e oltre centonovanta accessori. Sono questi i numeri delle Collezione Privata di Franca Sozzani, la fata turchina della moda, storica Direttrice di Vogue Italia, oramai icona. Pezzi unici creati e scelti appositamente per lei e da lei, che portano i segni del suo gusto personale, della sua vita, delle sue idee e della moda dei suoi tempi. Le creazioni più raffinate degli stilisti più famosi, la massima espressione di se stessa attraverso qualcosa che è più del suo guardaroba.

Dall’11 Febbraio 2019, l’intera Collezione Privata sarà in vendita online su YOOX, per volontà del figlio Francesco Carrozzini, già autore di Franca: Choas and Creation, per sostenere, attraverso i ricavati, la Fondazione Franca Sozzani Fund for Preventive Genomics, a favore della ricerca sulla genomica preventiva, istituita presso il Brigham and Women’s Hospital di Harvard, insieme a una futura cattedra alla Harvard Medical School. L’omaggio di un figlio alla madre, donna coraggiosa e straordinaria, simbolo dell’affermazione della Moda Italiana nel mondo, da sempre attenta alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica su temi sociali delicati e importanti, da quelli spesso troppo trascurati sino a quelli più rilevanti quale la violenza domestica.

La Collezione Privata di Franca Sozzani si divide in cinque temi, nel segno del suo stile, oramai racconto di attimi di Storia della Moda: The Eclectic, tra stampe,patchwork e texture, The Black Tale, cinquanta sfumature di Nero, secondo le sue parole, “è più di un colore, è un modo di vestire”; The Londoner, con le effervescenze della Swinging London, The Unconventional, tra ricami e pietre e infine The Dream Dimension, il più caro a Franca, dal monito della nostra pubblicazione ” il sogno dev’essere sempre grandioso”. Sogno che solo la moda può creare e che lei ha realizzato.

Luca Caputo

In alto: foto tratta da Fashion Foie Gras.

Galleria: foto tratte da Vogue.

Lascia un commento