Luglio 2020: VACANZE D’ESTATE

”L’ardore dell’estate fu affidato a uccelli muti e l’indolenza richiesta a una barca di lutti senza prezzo attraverso anse di amori morti e profumi estenuati.”

Arthur Rimbaud

Un tramonto all’ombra del faro di Punta Carena. Il vento che scompiglia i capelli dopo una giornata trascorsa a passeggiare a piedi nudi per le stradine arroccate. Sul Lido di Venezia, cullati dalle onde melanconiche, passano d’avanti le ombre di eleganti dame avvolte in abiti di merletto bianco con i capelli dalle larghe tese. I dettagli, lo stile e la cura, dei Grand Hotel, custodi di fasti passati. Le grandi ville, dalle terrazze aperte sul mare a respirare l’aria delle sera, tra flûte di champagne, profumi intensi e musica di violino.

Estate 2020. Le Grand Mogol parte da Santa Maria di Leuca, punto magico, di unione tra Adriatico e Jonio. La nobiltà locale ha fatto di questo luogo la sua residenza estiva, delle sue spiagge, i suoi luoghi di svago e del suo entroterra, i suoi segreti. La magia unica che sprigiona, come altre celebri località balneari: Capri, la riviera romagnola, quella francese, la tedesca Sylt, il Lido di Venezia, Forte dei Marmi e Portofino; rivivono in questo numero, tra passato e presente, alla ricerca di un’ allure perduta, d’ inizio novecento, caratterizzata da una decadente noia d’elite, per vivere un’estate unica nel suo genere.

In alto: foto tratta da 14 Shades Of Grey-WordPress.com.

Lascia un commento