Giugno 2019: IL CALICE INFRANTO

Oliviero Toscani per United Colors of Benetton

Chiudere gli occhi, immaginarlo mentre si avvicina, sentire la sua pelle sulla punta delle dita, l’odore del suo corpo. Non si fa, non si deve fare. Le labbra si schiudono, le lingue si intrecciano. La sensazione di un calice di cristallo che si infrange sul pavimento lucido, mentre ti lasci andare, invade la mente.

Le brave ragazze dicono che non bisogna cedere alle tentazioni, ma loro non osano giocare con il mistero. Non sanno cosa si prova ad accedere al proibito, a spiare come un voyeur, a lasciarsi andare a pulsioni ed istinti. Solo per il gusto di farlo, per il gusto di scandalizzare, di essere controversi costruendo concupiscenti ricami mentali. Solo per poter dominare di più, per avere una maggiore conoscenza, per poter andare oltre.

Le brave ragazze tutto ciò lo desiderano, magari in un’altra vita. Ma la vita è una sola. Si dice che loro vadano in paradiso, ma noi andiamo dappertutto.

Luca Caputo

a cura di Emma Manco

In alto: Adamo ed Eva di Lucas Cranach il Vecchio del 1528, tratto da Wikipedia.

Galleria: foto tratte da i-D Magazine – Vice, Biba Magazine.fr, Unconventional Tour. 

Lascia un commento