Bellezza alla Finestra di Luca Caputo

I secondi diventano minuti, i minuti diventano ore, le ore giorni e i giorni mesi. In periodi di crisi, come questo, noi e il nostro corpo diveniamo i nostri primi alleati ed è quanto mai essenziale prendersene cura. Tutto assume un significato più profondo: con dei piccoli gesti, magari ritenuti superflui o banali fino a questo momento; come truccarsi e curare la pelle; contribuiamo, ora, in modo inestimabile, al nostro benessere fisico e mentale. Si riconferma sempre come riscoprire se stessi e imparare ad amarsi rimanga sempre l’arma più potente, preziosa e forte. Bastano piccoli accorgimenti quotidiani per creare una beauty routine capace di mantenere la pelle giovane, fresca e pronta per i nuovi ritmi che ci aspettano.

Una pulizia profonda e accurata rimane sempre un capo saldo. Effettuata tutti i giorni, mattina e sera, con acqua fredda alternata a tiepida, accompagnata da oli o acque micellari ricche di ingredienti lenitivi; favorisce la respirazione della pelle; rendendola luminosa e vellutata al tatto. Massage du visage, magari con una goccia di siero, con particolare attenzione al contorno occhi, regalano un incarnato riposato e fresco.

Non bisogna lasciarsi sopraffare dai nuovi e disordinati ritmi o da abitudini cattive. Ritagliarsi sempre le giuste ore di sonno, fare anche pochi minuti di attività fisica giornaliera e bere molta acqua sono tra le prime e più semplici abitudini da abbracciare. Persino la notte si consiglia di accompagnare la pelle nelle sue attività, con una crema apposita, ovviamente tenendo presente i vari tipi di pelle: secca, mista o grassa.

Ma le regine delle beauty routine in quarantena rimangono le face mask, amate indistintamente da tante celeb, che poi cedono al selfie in bagno, pubblicato poi come storia su Instagram. Si consigliano maschere purificanti, magari ricche di argilla o quelle astringenti, ricche di acido salicilico e carbone minerale effetto detox.

Guardiamoci allo specchio e poi affacciamoci alla finestra guardano il mondo che siamo pronti a riconquistare.

Luca Caputo

In alto: foto tratta da Vogue.

Galleria: foto tratte da Artsy.

Lascia un commento